martedì 25 giugno 2013

Collaborazione Funghi Valentina

Carta sullo sfondo Star Pennsylvania New Flower s.p.a.  

La ditta Funghi Valentina mi ha inviato i seguenti prodotti:
- Trifola e Menta
- Trifola e Alloro
- Il Piccolino
- Il Grigliato
- Conserva Dolce







La Funghi Valentina è una moderna azienda agricola che dal 1980 coltiva il prataiolo (agaricus bisporus), conosciuto anche come champignon.

L' amore per la campagna e la natura sono stati i principi ispiratori dell' idea imprenditoriale. La stessa passione che porta al conseguimento, nel rispetto di un' armoniosa convivenza con la natura, di un prodotto naturale e buono.
Qualità, servizio al cliente, rispetto per l'ambiente, sicurezza e garanzia di un prodotto sano sono i percorsi della ricerca e della modernizzazione che fanno di questa azienda una fungaia specializzata nella produzione di Alta Qualità.

LA STORIA
1980 - la fungicoltura è da pochi anni in Italia, Oriano Borghi, 27enne, decise di intraprendere una nuova avventura imprenditoriale. Erano gli anni in cui esisteva solo l'esperienza di un' agricoltura estensiva e sottoposta a rischi continui climatici e di intemperie; da qui nacque invece l'idea di seguire una agricoltura intensiva, riparata, curata e seguita con meticolosità e possibilità di diminuire fortemente i trattamenti a pieno campo. Nacquero le prime 4 stanze colturali, a “tunnel” e l'azienda prese il nome della figlia di 3 anni, Valentina.

1997 - le serre sono ormai 10, l'azienda è riconosciuta per serietà e qualità, ma a legittimare il pensiero del prodotto il più possibile naturale e non trattato è il marchio “QC” “qualità controllata”, della Regione Emilia Romagna, che andava a certificare ad agricoltura integrata le aziende rispettose di determinati e molto rigidi limiti, garantendo in questo modo il consumatore della qualità del prodotto acquistato.

2000 - la tecnologia si evolve e venne edificata secondo i più moderni ritrovati una nuova area aziendale con stanze colturali e servizi di ristoro, deposito e spedizioni completamente integrato

2009 - viene ampliata l'ultima e moderna struttura


I funghi nascono con l'energia del sole!

La sostenibilità ambientale è un tema di grande attualità, ma la Funghi Valentina ci crede da sempre, perchè la sua filosofia è fare nascere e crescere un fungo fresco, buono e naturale! 
Il fondatore, Oriano Borghi, nel 1980 aveva chiaro in testa il voler coltivare un prodotto sano, sicuro e da mettere in tavola appena raccolto. 
Fare agricoltura è sempre più una filosofia di pensiero, una missione e per perseguirla nel realizzare un prodotto che rispetti la natura e che con essa si armonizzi, dolcemente e delicatamente, è necessario avere coscienza del proprio importante se pur piccolo ruolo ed identità con il territorio che Ci accoglie. 
Ecco perché le scelte della Funghi Valentina sono indirizzate verso il rispetto per l'ambiente sostenendo l'identificazione con il sito geografico in cui si colloca.
L'azienda agricola mostra una struttura piacevolmente armonizzata in un'area verde, nasce nella bassa pianura padana bolognese, territorio fertile e vocato all' agricoltura, per prodotti già noti come l'asparago e la patata ad esempio.
La scelta di una coltura intensiva in quest' area nasce dall'esigenza del controllo della climatizzazione e della crescita, ricreando condizioni specifiche ed adatte al fungo come nel bosco.
Rispetto al lavoro di Madre Natura, la Funghi Valentina applica scelte rilevanti per il rispetto dell'ambiente, per la sicurezza e la salubrità del prodotto: 
- i filtri dell'aria che permettono di utilizzare solo aria pulita e priva di contaminazioni 
- l'acqua di irrigazione viene da profonde e pulite falde acquifere, monitorate e controllate 
- i rifiuti vengono differenziati e avviati al riciclo ed allo smaltimento
- l'impianto di depurazione è a fanghi biologici
- l'azienda viene alimentata nelle proprie esigenze energetiche solo in minima parte con energia elettrica: infatti gas metano, energia pulita e 200 kw di energia prodotti da pannelli fotovoltaici, rendono l'azienda agricola a basso impatto atmosferico-ambientale

Fa parte di questa filosofia la scelta di produrre seguendo solo i metodi di agricoltura integrata e biologica
Nel primo caso esiste un disciplinare che determina le regole da seguire, monitorate da analisi e da un ente di certificazione accreditato, nel secondo si tratta di un metodo applicato lungo tutta la filiera e che implica l'assenza di utilizzo di qualsiasi tipo di prodotto chimico

Coerentemente con questa idea, l'azienda vende solo il prodotto che coltiva e raccoglie e non acquista da aziende esterne.



16 commenti:

  1. che buonii ho avuto il piacere di provarli anch'io e sono troppo buoniiiii,complimenti per la collaborazione ^_^

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la collaborazione!

    RispondiElimina
  3. Quando apri queste meraviglie fai un fischio che arri
    vo! ....al maritino non piacciono i funghi

    RispondiElimina
  4. ma brava!! che coincidenza il nome vero? bacioni e grazie per tutti i "mi piace" sei un tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Sonia, per me è un piacere!
      Comunque dovevo averli per forza, non credi?? Sono proprio i miei funghi! ;-)

      Elimina
  5. Adoro i funghi, e questi prodotti devono essere ottimi!!!
    Complimenti per la bellissima collaborazione!!!Un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Ooooh Vale... questi funghi portano il nostro nome! :D Mi piacciono ancora di più :D Scherzo, devono essere ottimi, complimenti per la collaborazione! :) Un abbraccio :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ti capisco Vale, anche a me hanno fatto subito troppa simpatia!!
      Grazie tesoro, un abbraccio anche a te! ^_^

      Elimina
  7. Chissà che buoni pitti ci preparerai!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a dal mio blog, lascia pure un commento!