sabato 22 settembre 2012

Collaborazione Staedtler I parte


 Carta sullo sfondo Star Pennsylvania New Flower s.p.a.  

La ditta Staedtler mi ha omaggiata dei seguenti prodotti per provarli:
- 1 confezione di 12  matite triangolari jumbo con abs.
- 1 confezione di 12 pastelli a cera jumbo.
- 1 temperamatite con barattolo.
- 1 gomma mars plastic.
- 1 matita noris H.



Chi non odia quando temperando una matita o scrivendoci la punta di questa si rompe? Bè le matite colorate Staedtler con Anti Break System sono davvero resistenti grazie alla speciale guaina bianca che circonda la mina.


Ho trovato ottimi anche i pastelli a cera, resistenti e dai bellissimi colori.




La storia del marchio Staedtler


Il nome STAEDTLER è strettamente legato alla storia di Norimberga e delle sue matite.
Infatti, già molto tempo prima del 1835, l'anno in cui Johann Sebastian Staedtler fondò la fabbrica di matite J.S. Staedtler, a Norimberga operava come costruttore di matite un suo lontano antenato, Friedrich Staedtler, citato nei libri della città già nel 1662. 

Il passaggio da impresa artigiana a manifattura industriale avvenne appunto con J. S. Staedtler che il 3 ottobre 1835 ricevette dall'amministrazione comunale il permesso di fabbricare in proprio matite, sanguigne e gessetti.
Verso il 1840 la J. S. Staedtler realizzava già 63 tipi diversi di matite.
Nel 1866 l'azienda contava 54 operai e produceva 15.000 grosse all'anno (= 2.160.000 pezzi).
Nel 1880 la ditta fu rilevata da L. Kreutzer che nel 1898 la trasferì nel quartiere cittadino di Johannis. 

Nel 1905 entrò a far parte dell`azienda il Dr. Rudolf Kreutzer che ne rimase alla guida fino alla fine del 1967.
I suoi viaggi in Asia e nell'America Settentrionale portarono ben presto a un ampliamento della rete commerciale in tutto il mondo.
Sotto la sua scorta venne messa a punto una gamma di prodotti ben strutturata e basata su criteri di alta qualità. 

Ai giorni nostri, circa 2.200 persone lavorano per il più grande produttore europeo di matite in grafite e colorate. Com'era prevedibile nell'era della globalizzazione, l'azienda ha nel frattempo installato filiali internazionali in tutto il mondo e impianti produttivi in tutti i continenti, ma è a Norimberga, la città natale del suo fondatore, che il cuore della società batte ancora molto forte.
Qui è dove più dei due terzi di tutti gli strumenti di scrittura vengono ancora prodotti. La denominazione "Made in Germany" è diventata il punto di forza della qualità dei prodotti a marchio STAEDTLER.
Le origini della società e la sua storia sono ancora di grande importanza.
STAEDTLER è una delle più antiche aziende industriali in Germania ed è sempre rimasta fedele alla produzione a Norimberga.
Con i suoi prodotti, che si trovano in oltre 150 paesi del mondo, STAEDTLER si considera su scala internazionale, una sorta di ambasciatrice del "Made in Germany".

16 commenti:

  1. Veramente interessanti questi prodotti, complimenti per la collaborazione e buon we

    RispondiElimina
  2. Collaborazione molto particolare!
    Ne approfitto per invitarti al mio contest sul pistacchio:
    http://letortedigessica.blogspot.it/2012/09/il-mio-1-contest-il-pistacchio-di-bronte.html

    Ti aspetto
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao che particolare collaborazione, utilissima in questo periodo dell'anno con la riapertura delle scuole! E poi questi prodotti sono ottimi, chi di noi non li usava da piccini? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, trovo anch'io che siano degli ottimi prodotti di qualità!

      Elimina
  4. Complimenti per la bellissima collaborazione, Vale! :) Un abbraccio e buon week end!

    RispondiElimina
  5. Ciao Vale, complimenti per la collaborazione davvero bella.
    Baci baci

    RispondiElimina
  6. complimentoni!! baci e buon we :-X

    RispondiElimina
  7. coloratissima e bellissima!
    complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a dal mio blog, lascia pure un commento!